Lettori fissi

giovedì 30 novembre 2017

Cucinare al corso di comunicazione

No, non sono impazzita!
Lo scorso lunedì e martedì la mia società (che è una software house) mi ha fatto partecipare ad un altro corso che aveva come tema la comunicazione (non è il primo che indicono) e il lavorare in gruppi.
Come lavoro pratico di gruppo ci hanno fatto..........
.................
.................
.................
vi prego non ridete (anche se tutti quelli a cui l'ho detto non si tenevano più la pancia dal ridere, sepete, tipo i cartoni animati quando si rotolano in terra dal ridere)
cucinare
¬_¬ ¬_¬ ¬_¬ ¬_¬ ¬_¬
Un modo divertente di comunicare tra noi cooperando in gruppo e rispettando l'obbiettivo: preparare delle tapas (*) per quelli che sarebbero stati i 3 giudici (3 altri nostri colleghi) .

(*) Il significato di tapas non è da intendersi in modo puramente letterale, ma è da intendersi come piccole monoporzioni di cibo, da mangiare con o senza mani.

E che problema c'è a cucinare? (ovviamente tutta roba fredda, è vero che abbiamo una sala ristoro, ma il gas non c'è, al massimo il microonde)

Ci hanno divisi in 3 gruppi da 5 persone.
Abbiamo proposto piatti e ingredienti fattibili, scartati altri o declinati altri in più versioni.
Una volta deciso, sempre tutti e 5 insieme, abbiamo fatto la spesa (che aveva un budget fissato e che abbiamo rispettato).
Quindi ci siamo messi all'opera e abbiamo preparato 4 cose diverse:
- dei voulevant
- del carpaccio
- del riso di accompagnamento
- del tiramisù
 più il menu stampato (gli altri gruppi non l'hanno fatto)


































I voulevant li ho preparati io :-D
Una cremina fatta con feta e latte, un pomodorino ciliegia svuotato con al centro un'oliva, avvolto da una strisciolina di salmone affumicato e contornato da insalatina riccia















Per il riso di accompagnamento abbiamo usato del riso venere da cuocere nel microonde, condito con olio, succo di limone e straccetti di salmone affumicato
Il pomodorino a fiore sopra è una mia idea ;-)














Salmone affumicato a mo' di carpaccio, condito con olio e pepe nero, dadolata di feta, pomodorini a fiore e insalatina riccia di decorazione
















Ultimi, ma non meno importanti, i tiramisù preparati dall'altra ragazza del mio gruppo, 2 classici e 1 ai mirtilli



















Io e lei preparavamo, i 3 maschietti hanno fatto bassa manovalanza (lavato piatti e attrezzi, stampato il menu, buttato gli scarti, ecc), e devo dire che anche chi era stato nominato capogruppo si è dato da fare invece che impartire soltanto ordini.

E chi ha vinto, vi chiederete?
Ma il mio gruppo, ovviamente!
I parametri di valutazione erano tanti, ma la creatività e l'abbastanza rispettato concetto di tapas hanno parecchio inciso sulle votazioni!
Che volete.... per una come me a cui piace cucinare e a cui piace mostrare piatti belli è una grande gratifica! ^_^

Gli altri 2 gruppi hanno fatto questi piatti (non sono tutti perché loro non li avevano fotografati tutti prima di consegnarli ai giudici):




















Questi pulcini-mozzarelle li ho trovati assolutamente adorabili!
Sono stati realizzati con delle mozzarelle per il corpo, delle carote per becco e zampe e delle olive per gli occhi.
Ma pare che alla giuria non siano piaciuti, in quanto la mozzarella non fa parte del mondo delle tapas.....
Mah, valli a capire!
Ma ho fatto vivissimi complimenti al mio (si, si, è un maschietto) collega autore di questa simpatia :-D














In ogni caso, è stata una bella avventura, almeno nel mio gruppo nessuno ha cercato di primeggiare sugli altri (nemmeno il capogruppo), abbiamo deciso cosa fare valutando i pro e i contro delle proposte di tutti e ci siamo suddivisi i compiti in base alle competenze.
Mi è piaciuto!

Alla prossima sfida (culinaria? boh) in gruppo!

Buon pomeriggio,
Sara

2 commenti:

  1. ma dai! fighissimo! secondo me chi l'ha pensata è un genio, la cucina è divertimento, socializzazione, convivialità :-) ed è mica facile senza gas, tutti bellissimi e appetitosi, i pulcini in testa!

    RispondiElimina
  2. Non c'è storia, Sara!
    Apprezzando anche gli altri menù (simpatici i pulcini!!) avrei voluto stare nel tuo gruppo...chissà perché?!!
    Un abbraccio ^_^
    Maris

    RispondiElimina