Lettori fissi

lunedì 6 agosto 2012

Melanzane impanate

Finalmente sono in vacanza, e siccome nelle ore più calde è molto ma molto sconsigliato stare al sole (e con questo caldo è anche peggio, credetemi sulla parola!), ho qualche ora di tempo al giorno per recuperare un po' di pregresso di questo mio blogghino senza pretese, che, pare facile, ma per dargli un po' di continuità e affidabilità per chi passa (anche di corsa), un pochetto di impegno ci vuole :-p
Ma veniamo alla ricettucola di oggi, veramente banale e veloce da preparare, che di questi tempi, col caldo appiccicoso che c'è, di voglia di accendere il fuoco, non è che ne abbia granché.......

Ingredienti

  • melanzane viola tonde
  • pangrattato
  • uova
  • sale
  • olio extravergine di oliva


















Preparazione

Lavare le melanzane, privarle del picciolo e tagliarle a fettine di circa 1/2 cm.
Se si ha tempo, disporle a strati in un colapasta cospargendo ogni strato di abbondante sale. Coprire con un peso e lasciarle a perdere l'amaro per un paio d'ore. Poi sciacquarle bene sotto l'acqua e asciugare ogni fetta di melanzana con carta assorbente.
In un piatto fondo sbattere le uova per l'impanatura con un po' di sale fino, in un altro mettere un po' di pangrattato per l'impanatura (il pangrattato che ho usato io è frutto del pane secco che altrimenti avrei buttato  via senza pietà, e vi assicuro che è buono come quello comprato, bisogna stare solo molto accorti di frullarlo finemente e con costanza).















Passare ogni fettina prima nell'uovo.















Poi scolarla bene e passarla energicamente nel pangrattato.















Se si desidera una crosta più spessa, ripetere una seconda volta sia il passaggio nell'uovo che quello nel pangrattato.















La classica cucina di una volta, quella delle nostre nonne, prevede di friggerle in abbondante olio extravergine di oliva e poi di farle scolare per bene.
Ma, come ho detto prima, di accendere il fuoco neanche a parlarne, quindi..... via di cottura in forno! Eh, si, fortunatissimamente il mio piccolo forno elettrico non dissipa calore (a meno che non gli si stia col fiato sul collo!), e poi.... la cottura è più salutare, no? Se preparate bene, il risultato finale è praticamente identico! Parola di chi ha provato entrambe le cotture :-)

Quindi, accendere il forno a 180°C e ricoprire una teglia con carta da forno.
Disporre le melanzane sulla carta da forno a debita distanza l'una dall'altra. Cospargere con un filo di olio extravergine di oliva e far cuocere per 20 minuti al massimo.















Farle raffreddare nella stessa carta da forno e procedere con la successiva infornata, fino ad esaurimento delle melanzane impanate.















Croccanti da calde, ma ottime anche a temperatura ambiente o fredde (meglio non tenerle troppo in frigo, a meno che non siano ermeticamente chiuse nel contenitore designato, perché il freddo del frigo crea umidità con la temperatura normale del cibo, e l'impanatura delle melanzane si inumidisce di questa acqua di condensa e diventa "molla" nel peggiore dei casi......).















Buon appetito e buone vacanze, per chi parte e per chi resta
Sara

2 commenti:

  1. Ciao Sara!
    Sai che le melanzane fatte così mi fanno impazzire??? Proverò piuttosto la cottura in forno, le friggo sempre...

    Un bacione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Stefania, bentornata tra le dune!

      Elimina