Lettori fissi

giovedì 23 gennaio 2014

Stelle di pasta fresca ripiene

Questa pasta ripiena l'ho preparata l'ultimo giorno dello scorso anno, il pomeriggio ero in ferie, (si ok, lo so, è passato quasi un mese, ma il lavoro non perdona! e meno male che ce ne è) e li ho mangiati a capodanno :-)
La ricetta l'ho copiata pari pari dal blog di Stefania Arabafelice.... in cucina!, post Ravioli di zucca e panettone. Le sue ricette sono sempre una garanzia!
Io ho tirato la sfoglia a mano, ma se avete la macchinetta apposita, non esistate ad usarla! Sono rimasta fortemente indolenzita dalla mano alla spalla sinistra (essendo mancina la uso di più e devo aver fatto più forza con quel braccio mentre stendevo la pasta, peccato che il sinistro è anche il braccio operato 2 volte :-p, ma sono sopravvissuta lo stesso, in una decina di giorni al massimo col lasonil tutto a posto!), ma poi passa tutto e sono ancora qui a rompervi le scatoline :-p

Ma veniamo alla ricetta, ok?


Ingredienti

Per la sfoglia
  • 350 g di farina
  • 50 g di semola rimacinata
  • 4 uova
  • 1 cucchiaino di olio extravergine
  • 1 pizzico di sale
Per il ripieno
  • circa 50 g di panettone classico
  • circa 80 g di polpa di zucca cotta
  • 1 tuorlo di uovo piccolo
  • pangrattato
  • parmigiano grattugiato
  • sale rosa dell'Himalaya
  • peperoncino in polvere
Per servire
  • burro fuso
  • salvia secca
  • foglie di salvia fresca

Preparazione

Per prima cosa preparare la sfoglia, così mentre riposa si può preparare il ripieno.

Versare gli ingredienti per la sfoglia in una ciotola capiente.















Poi, prima con un cucchiaio di legno e poi con le mani, impastare tutti gli ingredienti fino ad ottenere una palla liscia ed elastica.















Coprire la palla di pasta e farla riposare in frigo per una mezz'ora.















Tagliare la zucca a cubetti e farla aciugare sul fuoco senza liquidi.















Sminuzzare grossolanamente il panettone con un coltello.















Togliere la zucca dal fuoco e pestarla con una forchetta.















Aggiungere ad uno ad uno gli altri ingredienti del ripieno:

- l'uovo















- il parmigiano grattugiato















- il pangrattato















Mescolare regolando di sale e peperoncino.















E da ultimo aggiungere il panettone sbriciolato.















Mescolare di nuovo bene il tutto per amalgamare e compattare bene il ripieno, che non dovrà essere né troppo duro, né troppo molle.















Mettere il ripieno da parte, tirare fuori la palla di pasta dal frigo e tirarla a sfoglia, a mano o con la macchinetta.



















Io, come già detto, l'ho tirata a mano col mattarello e sono riuscita a farla ben sottile! :-D















Con un tagliabiscotti a forma di stella (in questo caso) tagliare la sfoglia cercando di sprecare meno spazio possibile, specie se tirata a mano. Questo perché io non sono riuscita a ristendere a sfoglia i ritagli, ma probabilmente con la macchinetta si riesce.















Impilarli tutti da una parte (senza fare 'torri di Pisa', o crolleranno! :-p).















Prenderli a due a due, bagnarli con acqua con un pennello da cucina e porre una pallina di ripieno su uno dei due.
Poi sovrapporli e schiacciare tutto il contorno delle stelle con i rebbi di una forchetta per far aderire bene le due stelle.















Infarinare uno o più vassoi con della farina e cominciare a disporvi spora tutte le stelle ripiene.
La farina serve per non far attaccare la pasta al vassoio, o, se si fanno più piani di pasta, le stelle una all'altra.
Io ho appurato che è mooooooolto meglio farlo con la semola rimacinata che con la farina.





























Ancora infarinati di farina o semola rimacinata si conservano in frigo per qualche giorno, ma si prestano benissimo anche ad essere congelati.

Per mangiarli, farli bollire in acqua salata.
Il giorno dopo, le mie stelle erano diventate secche (in frigo) come la pasta comprata, anche se fresca, quindi le ho fatte cuocere come la pasta normale anziché per i pochi minuti che di solito servono alla pasta fresca.















Dopo lessate le stelle, farle saltare un un tegame o in una padella con burro fuso, foglie di salvia fresca e salvia secca.

Servirli caldi e stra-gustarli!




























Il ripieno è venuto benissimo, della giusta consistenza e con i sapori bilanciati perfettamente tra loro.
Come suggerito da Stefania, se uno preferisce far prevalere di più la zucca o il panettone, basta cambiarne le dosi rispetto quelle indicate.

Con queste dosi a me sono venute una 30ina di stelle (considerando che non ho reimpastato i ritagli).

L'anno culinario è iniziato alla grande! Ci provate anche voi? :-D

Buon pomeriggio,
Sara


Con questa ricetta partecipo al Link Party Atmosfere di Natale: link party del sito MyCandyCountry di Carlottina.














5 commenti:

  1. Ciao Sara, una preparazione bella laboriosa quella che ci presenti oggi.
    Toglimi una curiosità, ma il panettone ... si sente molto come sapore?

    RispondiElimina
  2. Tutta la mia ammirazione, Sara, non oso pensare cosa sia tirare la sfoglia a mano!!!
    E grazie per aver avuto il coraggio di provare questa ricetta :D

    RispondiElimina
  3. Sara complimenti sono bellissimi come aspetto ... hai fatto un lavorone ...il gusto sarà sicuramente dolce a mio marito non piacerebbero ... che peccato saranno di sicuro fantastici ... molto molto brava ... bacioni giusi_g

    RispondiElimina
  4. Ciao! grazie per essere passata a trovarmi!
    Vedere queste delizie di prima mattina..mi fa venire il languorino! ;)

    RispondiElimina
  5. Ciao, ti abbiamo scoperta grazie al Link Party Atmosfere Natalizie...Che bontà!! Saranno squisiti. Grazie per la ricettina <3
    Mariangela & Elena di ME creativeinside

    RispondiElimina