Lettori fissi

martedì 6 dicembre 2016

Autunno, ricette sotto vetro - Melanzane piccanti sott'olio

Sempre dai librettini che trovo nei vari mercatini svuota soffitte/cantine, vi riporto la ricetta per mettere sottovetro le melanzane.
E più sono vecchi (nel senso di vissuti) questi libricini, più mi attirano, e le ricette finora non mi hanno mai deluso!
Su un paio ho trovato anche marmellate e conserve davvero fuori dal comune e che non pensavo si potessero fare, e con ingredienti comunissimi.

Naturalmente, questi libricini hanno dosi mastodontiche, una volta, quando si faceva la dispensa, la si faceva sul serio!, in fondo, ci dovevano sopravvivere tutti i componenti della famiglia.























Ingredienti
  • 3 kg di melanzane
  • 1,5 l di aceto
  • 1 pizzico di origano
  • qualche foglia di basilico
  • peperoncini freschi (facoltativi)
  • 5 spicchi di aglio (facolatativi)
  • olio extravergine di oliva
  • sale rosa dell'Himalaya

Preparazione

Non sono specificate particolari tipologie di ingredienti, quindi io ho scelto a mio piacere.
Melanzane                  violette tonde
Aceto                          di vino bianco
Origano                       secco
Basilico                       secco
Peperoncini freschi     sì, rossi
Spicchi di aglio           no

Per prima cosa, affettare le melanzane a fette dello spessore di circa 1/2 cm; quindi impilarle sfalsate e cosparse di sale in uno scolapasta con un piatto fondo alla base e, dopo aver posto sopra di esse un peso (per esempio un pentolino pieno di acqua, lasciarle spurgare per un notte (stavolta ho rispettato le tempistiche!).



















Questo è tutto il liquido che ho trovato la mattina successiva.












Se si vuole portarsi avanti subito, se no va bene anche il giorno dopo, affettare sottilmente i peperoncini freschi dopo averli privati dei semi e dei filamenti (io ho lasciato un po' di semini).












Lavare ed asciugare le fette di melanzane per togliere l'eccesso di sale, poi tamponarle con della carta assorbente.












Portare a bollore l'aceto bianco in una casseruola (possibilmente più alta che larga), quindi immergervi le fette di melanzana (non troppe per volta!) e scottarle per qualche minuto ciascuna.
Per non bruciarmi le dita mi sono aiutata con una pinza (per cucinare, eh!) dai manici lunghi.























Una volta raffreddate, tamponarle nuovamente con carta assorbente per eliminare un po' del liquido in eccesso e impilarle su un piatto.



















Ora si può cominciare a imbarattolare melanzane, olio e condimenti.
Ovviamente, vasi e tappi DEVONO essere stati precedentementi sterilizzati (nel modo che preferite, io di solito li immergo in acqua bollente per una 15ina di minuti).

Cominciare con versare un po' di olio evo sul fondo del barattolo.



















Poi prendere una fetta di melanzana e sistemarla bene sul fondo in modo che non si creino bolle di aria.



















Quindi cospargere la fetta di melanzana con l'origano e il basilico e terminare con un po' di peperoncino fresco.




















Continuare ad alternare gli strati fino a riempimento del barattolo, intervallandoli con un po' di olio evo (io mi sono dimenticata di farlo e l'ho fatto solo alla fine, vabbeh, vorrà dire che le mie melanzane non saranno sott'olio ma piccanti).



















Conservare in luogo fresco, asciutto e buio finché non sarà ora di servirle, o, perché no, regalarle!
^_^

Buon pomeriggio a tutti,
Sara

Nessun commento:

Posta un commento