Lettori fissi

venerdì 23 ottobre 2015

Trapunta matrimoniale

Anche questo è stato un megalavoro come lo è stato quello del Megaricamo a punto croce.
Addirittura del lontano 2008, regalato a due amici del coro della chiesa che si sono sposati e che ora vivono felicemente con i loro figli :-)
Per realizzare questa trapunta, 2 metri per 2 metri!, ho davvero sudato parecchio! Non perché fosse difficile , ma per la dimensione... Povera la mia macchina da cucire, quanto abbiamo sporconato insieme, ma alla fine, che soddisfazione ^_^
Intanto, ci ho impiegato mesi, letteralmente!, per scegliere le stoffe e per "mescolare" i colori dei quadrati per la trapunta (e qui ho invaso il letto dei miei per poter creare le striscie di quadrati, 15 strisce per 15 quadrati l'una).
Il motivo non è niente di strano (altre le ho realizzate formando rombi con i quadrati di stoffa), volevo solamente un effetto tavolozza-di-colori. Appunto, solo.
Ma non contenta, ho lavorato anche dopo essere stata ri-operata al gomito sinistro (e lì, sì che ho fatto veramente un grande sforzo, dato che sono mancina.....).
Una volta scelti e mescolati i colori dei quadrati, cucirli assieme è stato il momento più veloce e facile.
La vera tragedia è stato assemblare il sopra della trapunta, l'imbottitura e il sotto con solo un'imbastitura per far stare fermo il tutto.....
Dunque, ho preso possesso del soggiorno di casa dei miei, ho sbaraccato tavolo e sedie relegandoli in un angolo e ho steso la trapunta sul pavimento di marmo.
Non vi dico la fatica di imbastire una cosa così enorme senza fare grinze o punti 'molli'.
Ma in una giornata me la sono cavata (con ancora nelle orecchie gli improperi che mi lanciava mia mamma per il soggiorno occupato e in cui non si poteva passare..... ¬_¬).
Per la trapuntatura, invece, mi sono proprio superata!
Era palese che non sarei riuscita a trapuntarla a macchina, troppo ingombrante, quindi dovevo inventarmi qualche cosa di alternativo.
Et voilà! Trapuntatura a mano con punti del ricamo decorativo.
Impresa titanica, ma pienamente riuscita!

P.S.
Vi sto raccontando tutto questo (oltre che per il piacere di condividere le cose con voi) perché sto partecipando allo Swap d'autunno del blog "Le creazioni di Ivy", e fintanto che la mia abbinata non riceverà non posso pubblicare ciò che riceverà, anche se ne ho una voglia matta, quindi devo concentrare l'attenzione su altro :-p

Ma ecco la trapuntona.
Era così grande che non ci è stata neppure nella foto, e mi sono messa in piedi sulla sedia per poterla prendere da un po' più lontano!
Bella, vero?



























Ora vi mostro un po' della trapuntatura con i punti del ricamo decorativo.
Prima ho fatto una selezione dei punti papabili da usare, poi ho fatto delle prove per ogni punto e alla fine ho usato solo quelli che erano di più semplice e veloce esecuzione! (e mi sono dovuta arrendere all'utilizzo anche del punto festone, che odio letteralmente.....)

Ovviamente ho cominciato dal centro della trapunta (in questa foto il quadrato azzurro) e procedendo a cerchi concentrici per evitare pieghe e grinze tra la parte sopra e quella sotto.
E, naturalmente, ho iniziato con il mio punto preferito, il punto strega ;-)







Ovviamente, il risultato è che alcuni quadrati sono contornati dallo stesso motivo, altri, invece, ogni lato ha il motivo del quadrato a fianco a sé.












































Naturalmente, immancabile, la firma dell'autore ;-)














L'unica cosa che ho cucito a macchina, oltre ai quadrati tra loro, è stato il bordo della trapunta, nera, per staccare, ma a fantasia floreale :-)














Non so se sarei disposta a ripetere la realizzazione di un altro lavoro simile, non di certo mentre sono nella mia attuale casa, è troppo piccola..... U_U
Ma chissà.... infondo la vita è lunga e piena di sorprese, giusto? :-D

Ora vi lascio e vi auguro un buon week end.

Sara


Con questa trapunta patchwork e trapuntata a mano con punti di ricamo decorativi partecipo al link party Handmade freestyle link party organizzato da Carlottina del blog My Candy Country.
Ritengo che queste due tecniche (patchwork e ricamo) hobbystiche mi rappresentino al meglio :-D













5 commenti:

  1. bellissima, complimenti per il bel lavoro!
    buon we simona

    RispondiElimina
  2. che esplosione di colore! e quanto amore e dedizione ci sono in questi lavori manuali che purtroppo stanno scomparendo (la gente non ha più voglia di lavorare...) complimenti vivissimi!

    RispondiElimina
  3. Grazie, siete troppo gentili !! :-D

    RispondiElimina
  4. Ciao Sara! Complimentoni per il tuo bellissimo lavoro! Grazie di avere partecipato al Handmade Freestyle Link Party! Bacioni!

    RispondiElimina
  5. Ma è bellissima! Non ho capito, l'avevi iniziata nel 2008? Uh, davvero un lavorone, complimenti. Mi piacciono molto le trapunte patchwork, sono così colorate, ma... sono poco paziente, e per ora non saprei da dove iniziare - dal centro ahahha, ma come si fa? Ecco, infatti ti chiedo: l'hai imbottita?
    Vabbe', vado, sono arrivata qui proprio dalla pagina di My Candy Country, piena di curiosità ;)
    Buon fine settimana,
    Elle

    RispondiElimina