Lettori fissi

martedì 18 giugno 2013

Soffice torta alle ciliegie

Lo scorso week end ho trovato al supermercato delle bellissime ciliegie ad un prezzo irrisorio. Perché? Perché ce ne erano alcune avariate e non potendole vendere a prezzo pieno hanno pensato di guadagnarne almeno qualcosa spacciandole per 'frutta da macedonia'. Vabbeh, avrebbero anche potuto fare in altro modo, ma non sono fatti miei... Maglio per me che le ho pagate pochissimo al kg.
Quante ne ho prese? Ma no, poche..... solo 5-6 kg..... :-D
Ma vi prego, in futuro ricordatemi di non comprarne mai più quantità così esagerate....! Ci vuole troppo tempo per lavarle e snocciolarle tutte! o_O
Beh, mica potevo metterle tutte nella torta, ci ho fatto anche la marmellata.



Ingredienti (come unità di misura ho usato 1 bicchiere da 120 ml circa)

  • 1 bicchiere di latte
  • 2 uova
  • 1 bicchiere di olio di semi di girasole
  • 1 bicchiere di zucchero
  • 3 bicchieri di farina 00
  • 1 bustina di lievito in polvere per dolci
  • 200-250 g di ciliegie lavate e denocciolate

Questo era il foglio della ricetta originale. Sacro come una reliquia, tutto scocciato perché usurato dal tempo e ancora di quelli scritti con la macchina da scrivere. Pensate, ho fatto in tempo ad usarla anch'io alle elementari, poi sono arrivati piano piano i primi computer (pseudo-pc alle medie e qualcosa di un po' più serio alle superiori).


















Non avendo lo yogurt, ho usato il latte parzialmente scremato, e ho aggiunto le ciliegie.

Preparazione

Versare in una ciotola dai bordi alti tutti gli ingredienti in questa sequenza:
prima i liquidi, quindi latte, uova e olio
poi lo zucchero tutto in mucchio, sopra la farina e da ultimo il lievito.
Perché così?
Per evitare i grumi derivanti dal seppur minimo tempo di attesa che ci vuole per prendere il frullatore elettrico (dovrebbero fare santo chi lo ha inventato!) e azionarlo. Lo zucchero va nei liquidi ma non fa grumi e si scioglie, ma siccome è tanto ne resta un po' 'all'asciutto', la farina versata sopra non si bagna e incolla e non fa grumi e il lievito se non si bagna non comincia la sua reazione chimica.
Quindi azionare il frullatore elettrico e mischiare il tutto fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo senza grumi.
Solo adesso versare le ciliegie nell'impasto ed amalgamarle delicatamente con l'aiuto di un cucchiaio.
Imburrare ed infarinare uno stampo per torte rotondo a cerniera.
Versarvi dentro l'impasto.
Cuocere in forno a 180°C per circa un'oretta. Se la prova stecchino non dovesse andare bene continuare ancora la cottura controllando di tanto in tanto con lo stecchino.
La torta è cotta quando lo stecchino infilato nella torta esce asciutto e pulito.
Lasciare raffreddare nello stampo prima di sformare la torta e metterla su un vassoio.















E' più buona a temperatura ambiente che calda, ottima a colazione o a merenda. Slurp!
















Buona merenda a tutti,
Sara

2 commenti:

  1. Ciao Sara, deliziosa questa torta.
    Bella anche la ricetta scritta a macchina.

    RispondiElimina
  2. Grazie, è anche buonissima :-)

    RispondiElimina