Lettori fissi

martedì 17 gennaio 2012

Vellutata di zucca, arance e pistacchi

Le feste sono passate, come tutti ho stramangiato, e adesso bisogna rimettersi in forma!
Niente di meglio che ricette light (o quasi :-p) per purificarsi e perdere un po' di ciccia, assieme ovviamente ad un adeguato movimento (magari in palestra).

Questa è una crema fresca che va giù come acqua, se ne può mangiare tantissima senza ingolfarsi o sentirsi strapieni (ho fatto 800 g di zucca e l'ho mangiata quasi tutta!).

Purtroppo non ricordo da dove l'ho scopiazzata, l'ho presa tempo fa dal web ma non mi sono segnata il link... mea culpa (chi si riconosce come proprietario della ricetta me lo comunichi e aggiornerò il post con la fonte della ricetta).


















Ingredienti
  • 800 g di zucca
  • 4 arance succose
  • 1 cipolla piccola
  • vino bianco q.b.
  • 1/2 l di brodo vegetale
  • 3 cucchiai di fecola di patate
  • 10 g di pistacchi non salati

Preparazione

Pulire la zucca: togliere i semi, sbucciarla e tagliarla a pezzi (più sono piccoli e prima cuociono).
Cucinare i pezzi di zucca in 1/2 l di brodo vegetale, fin quando sarà bella morbida (la forchetta deve entrare facilmente nei  pezzi di zucca).
Nel frattempo, tritare i pistacchi e tostarli leggermente in un padellino antiaderente, poi tenerli da parte per dopo.
Affettare finemente la copolla (io ho usato una cipolla rossa) e farla appassire in poco olio, sfumando col vino bianco, finché non diventa bella trasparente.
Da ogni arancia tagliare una fetta al centro (che poi verrà usata come decorazione) e spremere il resto del succo.
Una volta cotta la zucca, scolarla, frullarla e metterla in una scodella.
Frullare a parte anche la cipolla ed unirla alla zucca frullata assieme alla fecola di patate.
Mischiare con un cucchiaio di legno.

NOTA
La fecola (e la farina in generale) funge da addensante.

Versare il brodo e il succo d'arancia nella zucca e frullare per amalgamare tutti gli ingredienti della crema.
Assaggiare, e se è il caso, regolare di sale e frullare un'ultima volta il tutto.
Versare la crema di zucca e arancia nei piatti, spolverare con i pistacchi tritati e tostati e decorare con le fette di arancia messe prima da parte, una per piatto, a mo' di fiocco (il mio stava già affondando nella zuppa ¬_¬).




























E' buonissima e non appesantisce affatto, la mangerei all'infinito :-)

Con questa ricetta partecipo al contest Il tempo delle arance del blog Cooking Kuki.













Sara

2 commenti:

  1. Ci credo che l'hai mangiata tutta, lo farei anche io!
    Se trovo una zucca non troppo grande ( che poi dovrei mangiare solo io quindi...) la provo :-)

    RispondiElimina
  2. ottima!Bella vitaminica... ti ho risposto sotto al commento che mi hai lasciato... buona giornata!

    RispondiElimina